lunedì, febbraio 28, 2011

Geniale e semplicissima per FedEx


Unconventional? Yes. Guerrigliera? Yes. Pubblicità competitiva? certo.

FedEx sostiene di essere sempre prima (di arrivare prima del suo concorrente acerrimo DHL).
E lo dice con forza
:-) stralike

Lancia Ypsilon:commenti a margine di una riunione blogger



Rientro da una presentazione ai blogger con un bel po’ di pensieri per la testa.

Sono stato ospite di una presentazione in Lancia. Presentazione riservata ai blogger, principalmente del mondo automotive, una selezionata rappresentanza italiana ed estera. Una presentazione focalizzata a raccontarci tutto e di più sulla nuova Ypsilon 5 porte, di prossimo lancio.

Fino a qui, non occupandomi io di auto sul mio blog, teoricamente non c’è nulla di cui potevo scrivere. Per me, però, una cosa interessante da raccontare c’è: il fatto che abbiano fatto questa riunione (e non perché senta la necessità di sdebitarmi di qualcosa, dato che l’auto non me l’hanno regalata e su FIAT non ci lavoro da tempo. Quindi, niente marketting.)

La cosa che mi fa pensare è stato il livello dell’incontro.
Hospitality VIP, visita guidata alla Pinacoteca contenente la raccolta privata di Giovanni e Marella Agnelli. Presentazione della Ypsilon, del suo design, della sua evoluzione durata quasi una giornata. 

Presentazione, tra l'altro, avvenuta nella famosa “virtual room” dove su un enorme schermo si interagiva con un 3D della macchina indistinguibile dalla realtà. In sostanza una presentazione assolutamente analoga a quelle fatte a Marchionne quando deve decidere (un paio di volte al mese) degli sviluppi dei nuovi modelli. Eccetera.

Una riunione blogger che è costata dei soldi veri,  e passi. Ma quello che mi ha impressionato è stato lo schieramento di manager Lancia a interagire col pubblico. I designer della macchina, responsabili marketing, comunicazione e web, responsabili del centro stile e dello sviluppo degli interni, product manager e un’altra serie di persone di alto profilo. 

Gente che ha un botto di cose da fare. Il cui tempo, come si dice è prezioso. 
Una concentrazione di risorse chiave, schierate a supportare verso di noi il lancio della nuova macchina (mostrata in anteprima, sarà presentata al Salone di Ginevra), impegnate a assicurarci che il ristretto pubblico di soli blogger si portasse a casa le informazioni; ma anche disponibili a rispondere alle domande (alcune anche abbastanza toste) degli esperti. E parecchio, parecchio interessate a raccogliere feedback, input, critiche, suggerimenti.

L’impegno di risorse, di persone, di tempo, di impegno è stato notevole: ricordo che quando lavoravo in agenzia, in occasione di certe presentazioni di campagne chiave di comunicazione, online o offline presso multinazionali comparabili mi andava bene se vedevo riunite un decimo della quantità e della qualità delle persone che ho visto in Lancia.

E la cosa forse più affascinante è stata vedere l’interazione tra persone, manager dell’azienda e blogger. Con i primi, i manager, con le facce progressivamente sempre più stupite. Per il fuoco di fila di domande. Per la preparazione e la competenza delle persone dei blogger in sala. Senza far marchette per nessuno (tanto i nomi non li dico e la maggior parte manco li conosco), un uditorio che si è messo a fare osservazioni sul prodotto, sul marketing, sul posizionamento  che hanno messo a dura prova le persone dell’azienda, che si sono trovate davanti gente che a quanto pare ne sapeva almeno quanto loro.

Ma perché Lancia si è presa un tale mal di pancia, ha bloccato persone che devono portare valore in azienda, per una giornata e più… solo per parlare con una trentina di blogger? Non è che qualche azienda sta davvero iniziando a sospettare che un pugno di persone possono davvero decidere del destino di una marca o di un prodotto? E che là fuori non c’è più solo un pubblico bue, ma delle competenze di alto profilo che grazie alla Rete si possono esprimere e integrare nel marketing dell’azienda? 


Sarà il primo passo che ci porterà a vedere anche in Italia operazioni di lancio delle nuove auto basate sul coinvolgimento dei Social e dei blogger, come ha fatto Ford per la Fiesta?

sabato, febbraio 26, 2011

venerdì, febbraio 25, 2011

WePadProject: ecco il video del 4° brainstorming.

Ecco la videosintesi del quarto brainstorming del WePadProject. 

Grazie per il supporto che continuate a darci. 

Continuate così, che ci serve ancora uno sforzo o due per definire le specifiche (cosa fa, e come) dell'app "Maggiordomo"…

Ho anche messo le foto dei principali concetti, in termini di features dell'app, su  robven.tumblr.com/

 Ci vediamo su WepadProject.it :-)


Se si spacca la coppia su FB...nasce un'opportunità di marketing

Prendo spunto da questa notiza letta su TechCrunch.
In breve: si parla di un'app per FB che notifica immediatamente quando una coppia si scioglie, quando due si lasciano.
Nata per poter immediatamente tacchinare l'uomo o la donna che da tempo ci turba i sonni (ma che era irraggiungibile in quanto impegnato e fedele), questa app apre le porte ad un futuro alternativo.

Le conseguenze in termini di marketing sono straordinarie. Bisognerebbe linkare a questo evento un'immediata campagna di marketting diretto per siti di appuntamenti, o quantomeno resettare le priorità dei banner che queste persone vedono.


Siamo in piena profilazione, ci autoprofiliamo modificando il nostro status, i nostri parametri su Facebook... giusto che gli inserzionisti ne approfittino e ci raggiungano con consigli per gli acquisti  pensati su misura, no? ;-)

Scherzi a parte, mi aspetto di vedere in futuro tutta una serie di attività di marketing "su misura" basate proprio su sistemi analoghi di profilazione/autoprofilazione sui Social. Avrebbe molto senso, se fatto con garbo e con rispetto...

giovedì, febbraio 24, 2011

Una birra regala azioni. Un'altra è gay.

Doppio post oggi. Visto che ci sono due storie parallele, due storie di birre.

La prima è la birra Broo - made in Australia (Michaela, dicci com'è, se ci leggi).
E' rimasta una delle poche birre locali di proprietà australiana (pare che i giapponesi abbiano fatto shopping di birrifici, laggiù). Per mantenere l'identità e la proprietà della marca, parte un'offerta speciale che è anche comunicazione istituzionale.

Comprando una cassa da 24 lattine, in omaggio 10 azioni dell'azienda. Così i clienti diventano azionisti.
In fondo al post,  il video.

La seconda storia è della birra Purple Hand e della birra Salamandra, made in Mexico dal birrificio Minerva. A quel che ne so le prime birre dichiaratamente gay. Andando su un target interessante come propensione ai consumi etc... e proponendosi come badge, distintivo, come dichiarazione d'orgoglio.

L'app mobile che ti geolocalizza il profilattico (gratuito) newyorkese

Vi ricordate il profilattico ufficiale di New York? (Se non ve lo ricordate leggete questo vecchio post).
Nase ora nella grande mela un'app che permette di determinare, usando il proprio cellulare, dov'è il luogo più vicino in cui distribuiscono gratuitamente profilattici, come arrivarci etc etc.

Ovviamente c'è anche il socialcoso Facebook.

Un'operazione di branding della città ma soprattutto di marketing sociale. Secondo me molto più efficace di tanti spot discutibili che poi alla fine la gente tende a mettere nel dimenticatoio, senza cambiare atteggiamenti ed abitudini. Ma da noi, si sa, è più importante evitare di parlare di preservativi che cercare di salvare vite umane.



mercoledì, febbraio 23, 2011

Controlla se il politico mantiene le promesse

Il progetto Openpolis si propone di permettere il controllo su cosa dicono (rispetto a cosa hanno detto) i nostri politici eletti… 

per riprenderci  il controllo su quello che dicono (e dicevano) i nostri politici, riattivando una predisposizione alla partecipazione consapevole e informata...

Se interessa il tema, potete leggere il mio articolo qui


WePadProject: ci vediamo (letteralmente) verso le 10

Verso le 10 saremo di nuovo in onda, via diretta web and streaming dalla misteriosa casa del WePadProject ;-)

Oggi credo sceglieremo definitivamente il concept vincitore ed inizieremo a definire le caratteristiche dell'app, scendendo progressivo nel dettaglio. Se volete seguire la diretta siete i benvenuti, ma sopratutto dateci idee e contributi. Senza di voi non saremmo arrivati dove siamo ;-)

martedì, febbraio 22, 2011

WePadProject: domani quarto brainstorming


Domani mattina, verso le 10, riparte il WePadProject, con il quarto brainstorming.
Come sempre, trasmesso live in streaming, così potrete seguire il processo creativo di sviluppo.

A questo punto inizieremo a stringere: con ogni probabilità prenderemo una decisione finale sul concept ed inizieremo a definire le caratteristiche e le specifiche dall'app per iPad che facca risparmiare tempo e/o denaro.
Come sempre il contributo del pubblico sarà determinante :-)
Partecipate numerosi...

-- Post From My iPhone

Segnalo il prossimo Master del Sole 24 Ore (dove sono docente)

MASTER MARKETING & COMMUNICATION MANAGEMENT

Master di specializzazione Milano, dal 6 maggio 2011 – 9^ edizione formula weekend - 13 weekend non consecutivi

L’iniziativa ha l’obiettivo di analizzare tutti gli aspetti del Marketing e della Comunicazione, coniugando riflessioni sui temi-chiave ed approfondimenti sulle tecniche e le metodologie più innovative.

Il Master di Specializzazione approfondisce non solo le tematiche tradizionali come Sviluppo del Prodotto, Pricing, Comunicazione Integrata d’Impresa, Marketing nel Punto Vendita, Piano di Markerting e Marketing BtoB, ma anche argomenti più specifici e innovativi, come Media Digitali e Social Network.

La docenza di esperti del Sole 24 ORE assieme a una metodologia didattica concreta e operativa costituiscono il valore aggiunto del percorso formativo.

Il Master di Specializzazione, a numero chiuso e a frequenza obbligatoria, è strutturato in 13 weekend non consecutivi per una durata totale di 5 mesi.

PROGRAMMA
· Mercato, consumatore e ricerche di mercato
· Sviluppo e lancio di nuovi prodotti e servizi
· La dimensione economica del marketing
· La comunicazione d’impresa e gli strumenti dell’ufficio stampa
· Il brand management e la comunicazione pubblicitaria
· Marketing esperenziale, punto vendita e strategie distributive
· Marketing non convenzionale e media digitali
· Il direct marketing e il marketing b2b
· La misurazione dei risultati delle attività di marketing e comunicazione

Durante il percorso formativo è prevista la realizzazione di due Project Work: uno sul Piano di Marketing e uno finale sul Piano di Comunicazione.


DOCENTI E TESTIMONIANZE

Osvaldo Adinolfi
Edelman

Alessandro Menegon
Strategic Management Partner

Lorenzo Brufani
Competence

Roberto Natalini
Natalini e Partners

Antonino Busacca
Busacca e Associati

Luigi Riva
Strategic Management Partner

Luca Cavalli
Zenithoptimedia

Nicola Tomesani
Università di Bologna
ECONSTAT

Marisandra Lizzi
Mirandola Comunicazione

Caterina Tonini
D'Antona e Partners - Strategie di Comunicazione Gruppo Havas

Gianni Marinozzi
Consulente di Direzione

Roberto Venturini
Consulente di Marketing Digitale

NOVITA’ 2011

· Marketing digitale e Social Network
· Channel Marketing
· Marketing b2b


Per iscrizioni e maggiori informazioni clicca qui http://www.formazione.ilsole24ore.com/
Oppure contatta Monica Garisto - email ext.monica.garisto@ilsole24ore.com; telefono 02. 3022.3158

lunedì, febbraio 21, 2011

Pianificare i Tweet per la massima visibilità... in automatico

Partendo dall'ovvio concetto che la maggior parte dei nostri tweet cadono nel nulla e non sono letti, dato che la maggiore parte della gente fa altre cose nella vita oltre a seguire i nostri flussi, Timely ci propone una soluzione.

Affidare al sito / tecnologia loro i nostri tweet, invece di pubblicarli quando ne sentiamo l'urgenza e l'irrefrenabile desiderio di condividere col mondo scoperte, sensazioni, idee.

Ci penserà invece Timely, con la pazienza tipica dei robot, a pubblicare il tweet nel momento in cui avrà la maggiore visibilità.
In dettaglio:



  1. It pulls in your past 199 tweets and analyzes them for Retweets (native RTs only).
  2. 2
    It then plots 24 buckets, 1 for each hour in the day.
  3. 3
    It then assigns Tweets with RTs to its corresponding time bucket and ignores Tweets without RTs.
  4. 4
    It then applies the following calculation per time bucket: # of RTs in this bucket / # of RTs within the sample of 199 tweets.
  5. 5
    It then determines your optimal time buckets starting with best to worst performing and excludes.
  6. 6
    Finally we perform some additional filters and qualifying to aid the user experience and expectations when using Timely, so it's not just raw buckets.

Io adesso magari lo provo, poi vi dico come va.


PS: poi ci sarebbe anche Buffer, che permette di programmare i propri tweet ad orari che scegliamo noi, non celti dall'app... leggete questo articolo
http://thenextweb.com/apps/2011/02/17/buffer-collect-your-tweets-send-them-out-when-you-want-free-premium-memberships/

Cercano 2 Sales Account (Roma e Milano)

Riceviamo e volentieri pubblichiamo:


Cerchiamo 2 Sales Account (Roma e Milano)

2 SALES ACCOUNT con esperienza nel settore del web marketing

Chi cerchiamo?

Cerchiamo una persona dinamica, indipendente, proattiva, con ottime capacità di problem solving, capace di lavorare sia in team che autonomamente, con esperienza nel ruolo, che conosce le dinamiche e gli strumenti tipici del Web Marketing, nello specificoDEM, Search Marketing, Social Media Marketing.
La risorsa, rispondendo al Direttore Vendite, si occuperà principalmente di sviluppare New Business.
Il Sales/Account Manager in BusinessFinder èresponsabile dell’intero ciclo di vita del progetto, dalla profilazione del prospect, alla vendita, alla pianificazione alla gestione del Cliente.

Responsabilità:

  • Identificare mercati potenziali e redigere liste di prospect
  • Generare appuntamenti
  • Stilare una pianificazione insieme ai responsabili delle varie B.U.
  • Offrire consulenza ai Clienti nella fase di definizione delle strategie di Comunicazione Internet
  • Gestire la relazione quotidiana con i Clienti finalizzata alla gestione dei progetti in corso
  • Orientamento al Cliente con l’obiettivo di proporre attività di upselling sulla base dei bisogni e degli obiettivi definiti con la Direzione Vendite

Si richiede:

  • ottime capacità di vendita e di relazione
  • precedente esperienza di almeno 3-4 anni nel settore Internet Marketing
  • doti organizzative oltre a capacità di lavorare su più task contemporaneamente
  • spigliate capacità dialettiche
Costituisce titolo preferenziale una spiccata attitudine commerciale oltre a competenze maturate nel settore Agenzie Web.
Curiosità, entusiasmo, autonomia,  spirito d’iniziativa, orientamento al risultato oltre ad una forte passione per il web ed i new media sono caratteristiche molto importanti per approcciare a questo ruolo nel modo corretto.

Sede Lavoro: Roma e Milano

Invia il tuo CV a job@businessfinder.it specificando la posizione “Sales Account”

NON mandate CV o altro a me, non sono coinvolto nella ricerca ;-)

venerdì, febbraio 18, 2011

Il poster con i laser (per gli occhi)

Tanto semplice che basta mettere su il video...comunque commento per chi magari legge da RSS e non vede le figure.

Azione unconventional in affissione per catturare l'attenzione e generare buzz, che usa una coppia di poster e una coppia di laser per far passare il concetto della chirurgia oftalmica in modo didascalico ma sicuramente impressionante...

Cosa si dice in rete di… (una ricerca, ascolto, scaricabile)

Segnalo questa ricerca che mi hanno passato: "Le tendenze della Rete nel 2011 " (sì, è liberamente scaricabile…;-) 

La ricerca, che comprende non solo l'Italia, comparando USA, Inghilterra, Francia, Canada, Brasile e Hong Kong, è stata presentata alla Social Media Week.

In sintesi è: " … un progetto di Social Intelligence che indaga cinque temi selezionati tra quelli di maggiore tendenza per la rete nel 2011.

I temi, scelti tra i 100 più rilevanti sul web in questo momento, sono:

Video Calling

Mobile Blogging

F-Commerce

Cyberbullism

Netiquette"

Per chi non sapesse cos'è la Social Intelligence (evvai, abbiamo un'altra buzzword con cui stupire i clienti ;-) sarebbe  "… una tecnica di ricerca, che sostituisce la fase di field con la rilevazione delle conversazioni on line (attraverso piattaforme di crawling) e utilizza per l’analisi strumenti semantici evoluti."

In sostanza siamo nel tema dell'ascolto della Rete. La cosa che mi sembra interessante è questa: "…tra le analisi più innovative proposte da Freedata Labs per questo quadro comparativo ci sono i “Talking Style“, ovvero l’applicazione al web di una metodica utilizzata in psicologia da oltre mezzo secolo, che consente di identificare la personalità dello scrivente per ogni testo analizzato, attraverso le parole e le espressioni che utilizza."

A me, la faccenda di sapere non solo cosa dicono ma con che tono di voce ne parlano e vedere le differenze da paese a paese sull'approccio allo stesso tema di discussione, sembra abbia del potenziale.

Io condivido, vedete se può servire.

La ricerca, di Freedata Labs, la trovate su Slideshare a questo indirizzo

WePadProject: ecco il video#3.

Nel post dell'altro giorno vi raccontavo come è andata la terza sessione di brainstorming, ma il video dice molto di più :-)

Il progetto continua, grazie a tutti quelli che ci continuano ad aiutare su WepadProject.it :-)


giovedì, febbraio 17, 2011

Altre offerte di lavoro, da Kettydo

Riceviamo e volentieri pubblichiamo...
NON inviate cv o altro a me perché non sono coinvolto e cestino tutto;-)

Kettydo è alla ricerca di nuovi talenti, giovani e motivati.

Ricorda di allegare sempre il CV unito ad un portfolio dei tuoi progetti.


___________________________________


ART DIRECTOR WEB 
con attenzione ai dettagli, spiccate doti creative, passione e motivazione, capacità di far emozionare e comunicare attraverso i propri progetti.

Importante dimostrare di possedere un portfolio lavori di ottimo livello allegando il proprio book/portfolio o link che riportano lavori recenti.

Le persone che cerchiamo hanno i seguenti requisiti:
- Eccellenza nel Web Graphic Design
- Esperienza nella progettazione di Digital Identity, Online Marketing e Advertising, Interactive Design
- Esperienza in webagency ricoprendo analoghe posizioni

Puoi candidarti per questa posizione inviando una mail a:
i-am-a-new-talent@kettydo.com


___________________________________


PHP DEVELOPER
esperto nella conoscenza e nell`utilizzo dei linguaggi per applicazioni internet in ambiente open source (XHTML, CSS, PHP, MySQL, Ajax) interessato allo sviluppo di siti internet e applicazioni web-based.

Requisiti:
- ottima conoscenza di PHP e MySQL;
- ottima conoscenza di Ajax;
- conoscenza degli standard XHTML, CSS e delle regole di accessibilità;
- conoscenza di jQuery o altre librerie javascript;
- conoscenza dei principi generali del SEO
- esperienze di sviluppo applicazioni FaceBook;
- esperienze nell`ottimizzazione pagine web per dispositivi mobile;
- buona conoscenza della lingua inglese;
- ottime capacità relazionali e attitudine marcata al problem solving;

Altri requisiti desiderati:
- conoscenza del framework Zend
- conoscenza del framework Simphony
- conoscenza di Magento
- conoscenza di Drupal o altri cms
- abilità nella creazione di regular expression

Puoi candidarti per questa posizione inviando una mail a:
i-am-a-new-talent@kettydo.com


___________________________________


INFORMATION ARCHITECT
progettista dell'interazione, con voglia di confrontarsi, passione e motivazione.

La persona che cerchiamo:
- Ha avuto esperienza nella progettazione funzionale e di dettaglio di siti Internet, dei portali, di singoli applicativi web oriented e di mobile applications;
- Conosce i paradigmi dell'usabilità e sa utilizzarli creativamente per ottimizzare i percorsi di navigazione e fruizione dei dialoghi utente, rendendoli interessanti e unici;
- Produce la documentazione necessaria (analisi funzionali, wire frame, etc) ai reparti tecnici e creativi per l’implementazione delle parti di loro competenza;
- Ha padronanza delle tematiche tecnologiche legate al mondo del web dinamico, interattivo, 2.0, social.

Puoi candidarti per questa posizione inviando una mail a:
i-am-a-new-talent@kettydo.com


___________________________________


SENIOR PROJECT MANAGER
responsabile della gestione dei progetti nella web agency.

Il Project Manager è responsabile dell'intero ciclo di vita del progetto, dalla raccolta dei requisiti fino al delivery finale, occupandosi di gestire la relazione con i clienti e di coordinare le attività di creatività e sviluppo IT interfacciandosi con i responsabili di riferimento.

I suoi obiettivi sono da identificarsi:
- nella gestione delle tempistiche;
- nell'armonizzazione della comunicazione e delle attività dei gruppi di lavoro interni ed esterni all'agenzia;
- nella verifica delle componenti di costo e nella gestione dei rischi;
- nella supervisione sulla qualità finale del progetto rispetto agli obiettivi dello stesso.

E' responsabile della produzione della documentazione necessaria alla condivisione e al controllo del progetto da parte del Cliente (meeting reports, analisi funzionali, wire frame, gantt, performance reports, etc).
Il Web Project Manager lavora in autonomia e si coordina con il General Manager di Kettydo.
Sono richieste massima affidabilità, flessibilità, capacità organizzativa, responsabilità, spirito di iniziativa, curiosità, creatività.

E' gradita l'esperienza nell'ambito di progetti internazionali.

Puoi candidarti per questa posizione inviando una mail a:
i-am-a-new-talent@kettydo.com 

Guerilla al Centro della Terra.


Operazione adv+unconventional per il Brasile.
Prodotto: Birra Skol

Si inizia con uno spot televisivo (maledetti cinesi...)



E si porta la finzione dell'advertising sulle spiaggie brasiliane con un Ambient in linea.



Ed ecco il making of:



Ovviamente c'è anche Facebook

WePadProject, aggiornamento, foto, concepts

Terza sessione di Brainstorming del WePadProject archiviata.
Abbiamo due concepts su cui sviluppare l'app, che si giocano la finale:

*un'applicazione che si ricorda di tutte le tue scadenze, ti tiene in ordine i documenti, raccoglie i login... un hub della tua vita, insomma.

*Una guida al noleggio, prestito, regalo, sia con una parte editoriale di guida, di analisi e suggerimento su cosa puoi non comprare ma solo affittare...ed una parte più social di condivisione e prestito.

Per maggiori info e discussioni come al solito siamo su www.wepadproject.it.
Ho messo su qualche foto dei concept sul solito mio Tumblr.

Abbiamo un vincitore, che parteciperà alla prossima sessione e riceverà un iPad. Ma la settimana prossima nomineremo un secondo vincitore, che parteciperà ad una sessione successiva (sempre con iPad incluso).

Adesso il lavoro continua a coinvolgere il pubblico. Siamo ancora aperti (per una settimana, non di più) a eventuali altri concept, ma soprattutto a:

* Sapere quale delle due vi piace di più
* Raccogliere input su come fare concretamente quest'app, cosa ci dovrebbe essere dentro...

ok?
Grazie per il supporto e il contributo, la partecipazione è stata fondamentale - è stato raccogliendo idee, suggestioni, concetti, assemblando in puro stile brainstorming un pezzo qui e un pezzo là che siamo arrivati a queste idee che a noi piacciono molto.
grazie!

mercoledì, febbraio 16, 2011

Crowdfunding per Robocop

Detroit ha bisogno di una statua per celebrare Robocop.
Dato che il pubblico non intende mettere mano ai fondi per ottemperare a questa primaria necessità, si sostituisce un'iniziativa di finanziamento popolare.

Ci proviamo anche noi per il Wi-Fi libero?

(ecco il link. btw, interessante il concept di piattaforma per l'attivazione di progetti di fund raising per progeti creativi su cui si appoggia)

WepadProject - streaming alle 10.00

Tra una mezz'oretta circa riparte il brainstorming di WePadProject, alla ricerca dell'app per iPad, alla ricerca del risparmio di tempo e/o denaro.. 

...e il cerchio si stringe sempre di più sul concept e sul nome della persona che sarà invitata a venire a darci una mano in una delle prossime sessioni (e a vincere un iPad).

Ci vediamo dalle 10.00 (circa, dai...) su www.wepadproject.it

martedì, febbraio 15, 2011

Reminder: mercoledì prosegue Wepad Project. Seguiteci in streaming

Domani va in onda la terza puntata dell'avventura del Project -  6 esperti e tutto il resto della gente insieme a lavorare per sviluppare una nuova applicazione per iPad che faccia risparmiare tempo e denaro... sponsorizzata da WeBank. 

Se vi siete persi i dettagli li trovate qui e qui. Vi aspetto su www.wepadproject.it mercoledì mattina a partire dalle 10 (circa... la puntualità non è proprio svizzera...;-) ma sapeste quante robe ci sono da mettere a posto per fare lo streaming e la ripresa).

Online Dating... filtrato dalle mamme. Geniale.


Proprio quando inizio a pensare che tutto online sia già stato inventato, salta fuori qualcosa che mi smentisce. Ed è geniale.

Passo indietro: il matrimonio combinato è una tradizione antichissima e, a quanto pare, un tratto fortemente presente nella tradizione ebraica... e qui ci sarebbe da fare dei fantastici approfondimenti sulla stereotipo della "mamma ebrea" su cui si basa una parte rilevante dell'umorismo ebraico, da Woody Allen in su e in giù.

A fronte quindi di un paradigma culturale che comunque nella cultura US ancora oggi si porta dietro (comunque fieramente) il concetto di una mamma impicciona che mette il naso nel matrimonio di figli e figlie...scandagliando il proprio network (fisico) di amici e parenti per trovare un partito ideale per la prole...

...era inevitabile che il paradigma si trasformasse in un coso Social.

Ecco a voi JDate.com 

L'idea è che non sei tu a cercare un partner ideale; è tua mamma.

"Once young adults are registered (which is free through the end of February), their parents can scour lists of singles based on region.


When Mom finds perfect matches for her son or daughter, she e-mails the other mothers. If they agree their kids would hit it off, an e-mail is sent to the children informing them their parents have green-lit a meet-up."
Trovo bellissimo che le mamme si mettano d'accordo online disintermediandoti... e una volta che si trovano d'acordo, la tua mamma ti mandi una mail per dirti che i genitori ti hanno combinato un incontro al buio (o qualcosa del genere ;-)


Questa è strategia- basata sulla capacità di vedere la realtà e di usare il digitale per assecondarla :-)

Distruggi qualsiasi sito, a colpi di M&M


Interessante prova di forza tecnologico-creativa da parte di M&M in Danimarca.


Hanno sviluppato una piccola astronave digitale che si può far navigare su qualsiasi sito web... e distruggerlo con raffiche di cioccolatini colorati.

Questo discorso di introdurre elementi estranei in siti esistenti mi sembra abbia un buon potenziale... di comunicazione e di casino.

Guardatevi il video, che capite.

lunedì, febbraio 14, 2011

Caro blogger, ho una press release per te...


Dato che mi trovo spesso da questo o quell'altro lato della barricata, come blogger che riceve "stimoli" da aziende ed agenzie e come operatore che aiuta aziende ed agenzie a relazionarsi con gli opinion maker, trovo questa illustrazione di una verità dolorosissima.
Grazie ad Anna Chiara  per la segnalazione ;-)

(ma anche le altre vignette che trovate qui sono dolorose...)

Dati Facebook Italia (infografica)

Dall'ottimo Vincenzo, un'infografica su Facebook in Italia :-)


Facebook in Italia

Danone cerca un DIGITAL MARKETING SPECIALIST

Riceviamo e volentieri pubblichiamo.


il candidato, inserito nella struttura che si occupa di DIGITAL MARKETING & MEDIA avrà il compito di proporre, sviluppare e realizzare progetti di comunicazione digitale a 360° (web, mobile,social media, ecc…)  interfacciandosi internamente con il marketing e l’ IT  ed esternamente con le diverse agenzie web e l'agenzia media.   

„        Età 28-31 anni 

„        Ha una Laurea in Economia Aziendale con votazione minima pari a 100/110 e, preferibilmente, Master in WEB marketing 

„        Ha esperienza lavorativa di almeno 3 anni in area web marketing, in aziende ben strutturate operanti preferibilmente nel settore largo consumo/telefonia/banche online con la gestione e la realizzazione in prima persona dei siti web e delle diverse campagne  di comunicazione online; In in alternativa all'interno di strutture marketing di agenzie web che collaborano con le grandi aziende FMCG.  

„        Ha già avuto esperienza di gestione di progetti digitali: dalla ideazione strategica, alla realizzazione e management di websites,  alla gestione di attività sui social media. 

„        Sa pianificare campagne media online: ha gestito campagne di keywords advertising  oltre ad avere capacità nella valutazione di piani web proposti dalle agenzie media 

„        Cerchiamo una persona con capacità analitiche ma soprattutto appassionata e competente in area digital marketing e con un grande thinking out of the box !   

„        La conoscenza dell’inglese costituisce un requisito fondamentale, unitamente a buone capacità di relazione e di iniziativa.


mandate i CV a Chiara.UGOZZOLI@danone.com

PS: NON mandateli a me o chiedetemi informazioni: io non sono coinvolto nella selazione e tutto quello che ricevo cestino senza informare i parenti delle vittime.

venerdì, febbraio 11, 2011

Social Media:non è una questione di centimetri...

...e nemmeno di numero di followers su Facebook.


In questi giorni mi è capitato di nuovo di assistere a discussioni su progetti (non miei, per fortuna) che avevano portato su FB e altri luoghi poche centinaia di fan. 

Su un target potenziale di forse 10.000 buyer. Di cui solo il cielo sa quanti siano effettivamente utenti Internet.

Il solito problema: vogliamo avere grandi numeri. Tanti fan equivalgono ad un successone. Anzi, c'è gente che ti vende i fan a un tanto al mazzo. Li trovate che fanno business su Google o addirittura su eBay.

Quindi ho suggerito all'azienda che se proprio ci teneva tanto, se li comprasse, così finivano le lamentazioni. Tanto, finti o veri utenti che fossero, non importava, bastava fossero tanti, no?

No, mi hanno detto, vogliono arrivarci per vie corrette (traduzione: non cacciare una lira, dato che stanno cercando di farsi tutto in casa). Allora gli ho chiesto perché avere tanti fan li avrebbe resi felici. Gli avrebbe portato più business? Certamente sì, mi hanno risposto. 

Perché, gli ho chiesto? Sono andati in confusione. A fronte di quali messaggi di marketing? "beh, una roba social, poi ci pensiamo... l'importante è avere la community numerosa, il resto poi viene da se', più o meno..."

Ho concluso dunque che sarebbero felici di avere 10.000 fan, di cui l'80% fuori target e il 90% che dopo aver schiacciato il bottone like una volta poi non interagirà mai più con loro, dopo quel breve istante. Non hanno saputo bene rispondermi.

Tranne il riaffermare che se convinci qualcuno a schiacciare il Like, poi questo in qualche modo resta tuo amico e ti da' retta per sempre. Considera con attenzione tutti i tuoi messaggi. Come nei raduni di cui in foto. Tutti belli, allineati, coperti e pronti a dare la vita per la tua marca.

Alla fine: io con loro ho mollato il colpo, tanto non sono pagato per fargli consulenza sui Social ma su altre cose, quindi mi faccio i fatti miei. (Lo dico con impunità perché mi hanno confermato che non hanno tempo di seguire i Social e tantomeno di leggere i blog, avendo da lavorare, quindi sono in una botte di ferro).

Con voi no, il colpo non lo mollo e vi segnalo questo articolo scritto da qualcuno che evidentemente ha avuto problemi simili ai miei e fa un bel punto sul perché le dimensioni sono solo parzialmente importanti. E dove si paga anche di Pay-per-Like.
Ecco il link:

http://www.flowtown.com/blog/size-doesnt-matter-why-super-accounts-can-be-worthless

WePadProject: ecco il video#2. Sintesi del secondo brainstorming


E anche la seconda puntata si è conclusa.

Nel nostro secondo brainstorming di mercoledì abbiamo stretto un po' il cerchio a 6-7 concetti su cui potremmo pensare, basandoci anche sui contributi delle persone che ci seguono, per realizzare un app (possibilmente innovativa ;-) che faccia risparmiare tempo e/o denaro.

A parte leggere i commenti (e dare i vostri!) su WepadProject.it, potete guardare la videosintesi, eccola:

L'agguato di Danone


Ogni tanto si riesce a parlare anche di Case Histories italiane :-)

Mi piace l'operazione di Danone che ha tolto il cartone dalla confezione di Activia. Togliendosi dei costi di packaging (immagino) e riducendo l'impatto ambientale e il volume dei rifiuti. 


Mi piace l'operazione che ha portato a bordo un partner influente come LifeGate, che da' un endorsement, una garanzia. E mettere il calcolatore di CO2 sul sito - calcolo che da qualcuno ho sentito criticare ma che comunque mi piace perché da' il senso che si può fare qualcosa, grammo più grammo meno, per ridurre il nostro impatto attraverso il nostro stile di vita.

Poi, a queste cose serissime, è stato affiancata una campagna di video virali - portando anche in Italia l'ormai classico tema viral dell'agguato al parco (i quattro soggetti hanno già totalizzato parecchie visualizzazioni - a oggi tra le 20.000 e le 123.000 a seconda del soggetto - li potete vedere qui).

Breve: certamente non è un'operazione stravolgente. Ma, citando John Hannibal Smith...adoro i piani ben riusciti.
btw, anche se non è necessariamente un indice di ROI legato alle vendite, anche avere 24.000 fan su Facebook non è mica un brutto risultato...

giovedì, febbraio 10, 2011

E se la rivoluzione in rete partisse dall’alto?


A giudicare dalle statistiche legate alla diffusione della tecnologia in Egitto, qualche dubbio sulle masse innervate da internet resta; e viene da pensare, per dirla con Linkiesta, a una «sommossa borghese»

In questi giorni di tormento per l’Egitto, è ritornato alla ribalta il tema dell’effetto di internet nel supportare, fomentare e coordinare movimenti di massa. Un popolo che si sveglia, si sensibilizza, si organizza e lotta politicamente usando la rete. 

I media e molti opinionisti del settore digitale si sono nuovamente buttati a cavalcare questa tigre mediatica, per sottolineare come la rete e internet (specialmente mobile) stiano cambiando il mondo e il concetto stesso di democrazia, o almeno il modo in cui funziona in pratica. Un tema già abbondantemente spinto in occasione della ventata popolare che ha attraversato l’Iran non molti mesi fa. 

E, per estensione, in modo più cronico che acuto, un tema che fa molto riflettere in un ambito meno infuocato come quello del marketing, dello user generated marketing o, se volete, del marketing partecipativo.

Se vi interessa approfondire l'argomento e ragionare ad esempio sulla penetrazione reale degli smartphone etc nel paese delle piramidi (e quindi capire un po' di cose sui fenomeni) potete leggere il mio articolo su Apogeo

WePadProject, i concept di ieri

Taken with instagramPer chi non ha potuto seguirci in streaming, ho pubblicato le foto dei principali concetti di app che sono usciti ieri (e un paio di foto di backstage).


Trovate tutto qui: http://robven.tumblr.com/

Solo per chi ci capisce di grafica ;-) molto bellino.


"You are a Comic Sans Criminal"

E voi, lo siete?

Godibilissimo

Cliccate qui. Ora.

mercoledì, febbraio 09, 2011

La crescita di Foursquare in un'Infografica

http://playfoursquare.s3.amazonaws.com/infographic/foursquare_2010.png
(grazie a Gianpiero Riva per la segnalazione)

Tra mezz'ora riparte il WePadProject (più donne, please)

Alle 0930 parte la seconda sessione di brainstorming del WePadProject, che potrete seguire in diretta video e su streaming.


Vorrei più donne a partecipare e a dare il proprio input / punto di vista, dato che spesso sono proprio loro quelle ad avere le problematiche maggiori di gestione del tempo.. o sbaglio?

Se vi siete persi dei pezzi e non sapete / non ricordate cos'è leggete questo e questo.

Vi aspetto numerosi su www.wepadproject.it :-), l'hashtag è #wepadproject

martedì, febbraio 08, 2011

Internet: utenti Italiani, Dicembre 2010 secondo Audiweb

E rieccoci ancora una volta a dare una guardata ai dati Audiweb e a farci qualche commento sopra.  

Il dato messo in rilievo è un magico 70% della popolazione: "..l'accesso a Internet è disponibile per 33,4 milioni di Italiani, pari al 70% del totale con un incremento su base annua del 7.9%".
Solito discorso: che l'accesso a Internet sia disponibile non vuol dire che internet sia usato. Anch'io ho l'accesso disponibile a Televideo o alla mia scatola del Monopoli, ma sono anni che non li uso ;-)

Buone notizie anche sul fronte cellulare: Cresce del 44,4% anche la disponibilità di accesso alla rete da dispositivi mobili: 6,2 milioni di Italiani dichiarano di avere un cellulare con connessione a internet, pari al 13% della popolazione di riferimento (il che non significa che lo usino per accederci davvero)

Veniamo ai dati per me più interessanti. Nel mese di Dicembre 2010... risultano 25 milioni gli Italiani che si sono collegati almeno una volta, il 12,5% in più rispetto allo stesso periodo del 2009.


Dunque attenzione: 25 milioni hanno usato Internet *almeno una volta*, che non è moltissimo, come uso. A Novembre erano 24.7 Milioni, a Settembre 24 Milioni, a Luglio 23,7 Milioni. La crescita c'è.

Per avere un'indicazione però su quelli che Internet lo usano davvero, guardiamo i dati del giorno medio, cioè, in un giorno "medio" del mese, quanta gente ha usato Internet davvero: sono 12 milioni gli Internauti trovati in rete nel giorno medio di Dicembre, circa la metà di quelli che hanno usato Internet almeno una volta nel mese. 

Il numero vale 15,3% in più dell'anno scorso. Però a Novembre 2010 erano di più, 12.6 milioni - siamo tornati ai livelli di Settembre 2010, mentre a Giugno e Maggio erano 11.7 milioni.

Quanto tempo passano in rete? 1 ora e mezza al giorno e vedono 183 pagine a persona. Si e' recuperato direi un 4-5 minuti al giorno rispetto a medie precedenti, più o meno siamo lì.

Da qui in poi cito testualmente la Press Release...


Nel giorno medio risultano online 5,2 milioni le donne e 6,8 milioni gli uomininella fascia d’età tra i 35 e i 54 anni che presenta una maggiore concentrazione con il46,8% di utenti attivi nel giorno medio (5,6 milioni di utenti attivi). Anche questo mese si conferma unamaggiore attività online da parte deigiovani tra i 18 e i 24 anni - 1,3 milioni (il 10,7% degli utenti attivi nel giorno medio - che trascorrono quotidianamente 1 ora e 52 minuti a persona consultando in media 241 pagine.
Per quanto riguarda l’area geografica di appartenenza, nel giorno medio si registrano 3,7 milioni di utenti attivi dell’area Nord-Ovest (il 30,7% riferimento degli utenti attivi nel giorno medio), 2 milioni dell’area Nord-Est (16,3%), 2,1 milioni del Centro (17,8%) e 3,7 milioni del Sud e Isole(30,9%).


Per confronti storici, potete ricavarvi una serie di dati mensili cercando su questo blog i miei post precedenti, facendo un search per audiweb o Nielsen. I dati li trovate anche su