martedì, febbraio 16, 2016

Il sito a luci rosse si impegna per le balene. Ma fa anche tanta altra roba. Un caso da studiare.

Dove "Balene" non è da intendersi come un'altra terminologia tipo "couguar" o "MILF"; non sono infatti donne corpute (quelle sono le BBW) ma proprio i nostri amici che nuotano nelle profondità degli oceani.

Pornhub si trova in un mercato dove ha bisogno di alimentare il funnel del new business con tantissimi nuovi clienti; perché solo una piccola parte si converte dalla versione free alla versione "pay", quindi per fare fatturati deve generare molto traffico.

Tra l'altro in un mondo pronto a rendergli le cose difficili... offrendo valide alternative: ad esempio come il giorno che è stato lanciato Fallout 4 e il traffico di Pornhub è calato del 10%.

Nemmeno il porno può vincere contro l'amore tra un uomo e il suo cane.

Il suo mercato si basa molto sulla brand awareness: deve venire in mente, diciamo così, prima di uno dei numerosi concorrenti.

Di qui l'esigenza di comunicare con degli stunt di comunicazione, delle operazioni inevitabilmente di PR che facciano rumore in rete.

Ed ecco ad esempio le operazioni pubblicitarie fatte con Diesel - operazione che fa parlare di entrambi i marchi e dove Diesel evidentemente trova una parte importante di un suo pubblico "core".
http://www.highsnobiety.com/2016/01/10/diesel-will-advertise-on-tinder-grindr-pornhub-and-youporn-this-season/

Ma anche la sparata galattica (pun intended) del crowsourcing per girare un filmino a luci ultraviolette nello spazio:

La ricetta perfetta del Buzz: Sesso, Spazio e Crowdfunding




Il loro approccio è quello di una vera e propria strategia di relazioni pubbliche (digitali ma anche tanto "tradizionali") basata sul creare scandalo, sorpresa, imbarazzo in ambienti un po' "stiff" - come nel caso del loro tentativo di far passare un proprio spot al Superbowl: 

(uno spot totalmente "safe", anzi proprio noioso - ma fatto con l'esclusivo scopo, evidentemente, di creare un polverone senza spendere soldi).

Merita una citazione anche questa ideona:

Pornhub’s G-rated search for a creative director

(e si capisce benissimo a che cosa gli servisse un direttore creativo, a un sito che pubblica filmetti scollacciati...)

Recentemente altra botta di popolarità l'hanno avuta con lo spot di Natale (regala un abbonamento al sito al nonno vecchio e solo):

Ma forse nulla può battere lo stunt dell'annuncio del braccialetto da polso che intendeva trasformare l'energia meccanica in energia elettrica, dando così una soluzione distribuita alla issue dell'indipendenza energetica sostenibile (e dando una soluzione molto interessante al problema di tenere carico il proprio telefonino):
http://www.huffingtonpost.com/2015/02/27/wankband-masturbation-_n_6769506.html


Anche se il guerilla poster messo a Times Square è un altro bel lavoretto:



Vorrei fermarmi in questo post che sta diventando un'infinita lista, ma continuano a uscire idee sorprendenti da questi geni del male: ad esempio l'annuncio di questo nuovo prodotto, un "Twerking Lato B" da godersi tattilmente e anche no, grazie alla Realtà Virtuale:

http://www.adweek.com/adfreak/pornhub-gets-deep-virtual-reality-sex-ridiculous-ad-twerkingbutt-165803

Venendo all'ultima trovata in ordine di tempo:

E, ovviamente, la cosa è arrivata perfino in TV, aumentando l'esposizione mediatica... https://aboveaverage.com/pornhub-saving-the-whales-one-hump-at-a-time/


Il 13 Febbraio si è celebrata la giornata della Balena.
Pornhub contribuisce con una operazione di fundraising che ha visto donare 1 centesimo di dollaro ogni 2000 video visti sul portale. Ergo un utente medio potrà contribuire autonomamente a generare chessò, 2 o 3 millesimi di euro grazie alla propria buona volontà.

"World Whale Day is February 13th, so Pornhub has pledged to help save the whales by donating 1 cent for every 2000 videos viewed on the site, from February 8th - 29th to whale conservation efforts. All proceeds will be going to The Moclips Cetological Society, a non-profit organization dedicated to saving the whales through knowledge and conservation based out of Washington. Sperm whales, humpback whales, we love them all! So please help us save the ocean's gentle giants."

Normalmente le strategie di comunicazione basate solo su stunt sono un po' rischiose - ma c'è da dire che in questo caso particolare c'è poco da perdere... o forse tanto ma che l'azienda, il brand forse è uno dei maggiori contributor allo sdoganamento della categoria merceologica, attraverso operazioni simpatiche e tutto sommato intelligenti :-)
Da tenere d'occhio. Ma solo per motivi lavorativi, ofc.

Approfondimenti:



Nessun commento: