martedì, luglio 28, 2015

Se si batte il record di caldo.. :-) Poster / frigorifero per McDonald's

Non solo ha fatto un caldo pazzesco nelle settimane passate, ma in questo finale di stagione (lavorativa) mi è volato addosso uno dei peggiori periodi degli ultimi anni. Morale: i blog sono andati a mezzo servizio e resteranno così fino a boh, dopo metà agosto?

Vedo comunque che mi seguite e per ringraziarvi, un piccolo case leggerino, estivo, bello fresco.

Un po' sul filone delle vending machine, McDonald's si è inventato il poster che distribuisce gelati (ok, sono dei flurries, un po' diverso, ma è per dare l'idea).

Gli abitanti di Amsterdam hanno ringraziato.

Il poster/frigorifero era settato per aprirsi automaticamente solo se si fosse battuto il record di caldo... al raggiungimento dei 38.7° (una bella febbre). E la gente si è messa in attesa, per vedere se davvero...

Si aprirà, dopo quello delle vending machine, un filone dove creatività, tecnologia e impianti di affissione ci stupiranno, giorno dopo giorno? (ma, ricordo, il massimo mai fatto sulle vending machine è questo...)

Ecco il video della case history, enjoy.

venerdì, luglio 24, 2015

Super offerta: Strategia digitale a 1.99 €



Scopriamo oggi che Amazon ha messo in offerta Strategia Digitale a 1.99 Euro invece dei soliti 22.

O lo comprate adesso o ve ne pentirete a vita.
Cliccate qui e mettete mano al portafoglio. Io me lo sono già comprato (no, non me ne hanno dato una copia digitale gratis):



Update: la promozione ha dato i suoi frutti, siamo tra i primi 200 e rotti libri su Kindle e in testa alle classifiche di settore :-) Insomma, a tagliare il prezzo (e quindi a far lavorare gratis gli autori...) si vende di brutto :-)))



Job Offer: PR, Health


Riceviamo e volentieri pubblichiamo:

Nuova agenzia di comunicazione specializzata in salute è alla ricerca di una persona che abbia le seguenti caratteristiche:

Competenza nel mondo delle PR (2-5 anni di esperienza)
Interesse o esperienza (meglio tutte e due le cose) per il mondo della salute
Propensione per/Competenza sui canali digitali (meglio tutte e due)

E, inoltre,che sia in possesso di requisiti base quali:

- Inglese
- Organizzazione
- Capacità di lavorare in team
- Responsabilità

Sede di lavoro Milano

Gli interessati possono candidarsi scrivendo a questo indirizzo: opportunitasalute@gmail.com


(Come sempre, non scrivete a me, non sono coinvolto nel processo di selezione...)



martedì, luglio 14, 2015

Finalmente: un esempio sensato di uso di Periscope?


Diciamocelo: Periscope ha un hype a livelli siderali. Quanto al delivery... bah, il 99.999% è fuffa.

Con percentuali ancora più alte nel caso dell'uso della piattaforma a scopi pubblicitari da parte delle marche.

Ma ci sta: in una piattaforma così giovane, è lecito ci voglia un po' di tempo per capire cosa funziona e cosa no, per capire come usarlo.

Comunque, questo è un buon esempio: il volo in diretta, periscopato dall'equipaggio.

Molto sensato in termini di far vivere una experience, un "backstage" alla propria clientela.

Come poi questo, buzz a parte, possa costruire preferenza per la linea aerea.... resta tutto da capire.

Però è figo e costa poco, quindi, in fondo, perché no? Mica si può sempre vivere di ROI e KPI :-) (specialmente quando il budget è zero).

martedì, luglio 07, 2015

Furbo: il poster UV per far risaltare la polvere sui vestiti (per non parlare dei peli di gatto)


Eccomi, non sono scomparso, ma causa intenso lavoro, il blog avanza a mezza velocità.

Rapido esempio di pensiero creativo con una solida base di strategia.

Un po' vecchio, ma sempre intelligente e attuale.

Il prodotto è una di quelle spazzole adesive che tolgono peli, pelucchi e polvere dai vestiti.

Ovviamente le vendite salgono se si riesce ad evidenziare e drammatizzare il problema. In sostanza farti vedere che hai bisogno del prodotto, anche se magari non te ne rendi conto.
Insomma, che hai i vestiti pieni di schifezza.

A questo scopo, 3M ha realizzato, in una logica di pensilinavertising, un impianto semplice ed efficace, basato sull'uso di tubi a luce nera, quella specie di ultravioletto da discoteca che, tra gli altri effetti, fa risaltare da morire polvere, peletti etc etc.

Additandoti quindi agli altri passanti e aspiranti passeggeri del bus come essere ricoperto di corpuscoli estranei.

mercoledì, luglio 01, 2015

Genio? Direi di sì. Nescafè connette gli sconosciuti... al semaforo :-)


Questo mi è piaciuto molto.

Molto carino, sia come esecuzione, sia come approccio strategico, come pensiero sottostante, come pensiero di marca*, come comunicazione emozionale.

In estrema sintesi:
Esterno giorno.
Francoforte.
Semaforo.
Pedoni in attesa.
Da ordinati tedeschi, cercano l'apposito pulsante per richiedere il verde pedonale.

Invece trovavano un pulsante con la scritta "press together".
Un schermo ovviamente collegato con una webcam.
Sguardo perplesso. Riflesso negli occhi del pedone dall'altro lato della strada, messo di fronte allo stesso enigma.
Un lampo d'intesa. Entrambi pigiano il bottone.
E dal semaforo entrambi ottengono un Nescafè.


Connecting strangers.

Cosa che sarebbe bello succedesse senza l'intervento del marketing e della comunicazione.
Molto di più che un prodotto; un'emozione :-))

Vabbé, sopprimo qui e ora la vena lirica e vi metto la video case history. Però anche i Digital Planner ogni tanto hanno dei guizzi di creatività, mica solo di strategia :-)




 * abbiamo visto quali risultati di valore porti investire sulla marca:
http://robertoventurini.blogspot.it/2015/06/roi-piu-alto-del-49-se-investi-sulla.html

lunedì, giugno 29, 2015

ROI più alto del 49% se investi sulla marca... (vs spingere in adv e basta :-)


Segnalo una ricerca piuttosto interessante, che ripropone verità che gli addetti ai lavori hanno da tempo già metabolizzato - ma che in certi casi sono poco capite da manager caricati a molla sul vendere a tutti i costi e subito (e, complice la crisi, li si può anche capire).

Allora, il titolone ad effetto è: "Un forte branding genera un ROI più alto del 49% rispetto a fare solo un forte advertising".

E, diciamocelo onestamente, messa così non è che significhi moltissimo :-) Ma sull'anatomia dei titoli ne disquisiamo un'altra volta.

La ricerca si chiama ‘The Brand Value Growth Matrix’ ed è un prodotto di Millward Brown, BrandZ e altri.

Il succo del discorso è che lo studio ha rivelato che c'è una fortissima differenza tra "spingere" in pubblicità e basta (ad esempio promozioni, hard selling etc...) e investire su una chiara identità di marca, una chiara business proposition... insomma, fare branding.

Insomma, gettare soldi verso i media rispetto ad avere una strategia, che metta la marca al centro :-)

Anche perché (mio commento) l'adv pressante, il bisogno di fare hard selling certamente è comprensibile... ma rischiamo di trovarci un ROI troppo basso, una marca a pezzi, che le persone non capiscono e non amano più, un business che riesce a vendere solo quando siamo in campagna e in taglio prezzo... mentre altri concorrenti possono spendere molto meno, perché sono una marca amata e interiorizzata :-)





















In sostanza i dati dimostrano una cosa molto semplice... "La pubblicità, da sola, insufficiente ed inefficiente - necessita essere sostenuta da una piattaforma strategica ampia e profonda"

Qualche numero: la crescita del valore della marca, a fronte di attività intense di advertising dove il branding non è forte, è del 27%; dove invece il brand è robusto e sostenuto e al contepo lo è anche l'advertising, la crescita di valore è del 168%. Se invece l'adv non è forte ma il brand è forte, si registra comunque una crescita del 76% 

I dati emergono dall'analisi condotta su 100 importanti aziende su un periodo di 10 anni, lavorando sulla 'Brand Value Growth Matrix'.

Per i dettagli, vi rimando alla pagina della ricerca... The Brand Value Growth Matrix’

venerdì, giugno 26, 2015

Coca Cola #Daiunbacio - nuovo mailing a influencer

Come al solito vi tengo aggiornati sui mailing personalizzati di Coca Cola - che mi sembrano dei casi interessanti di relazione con i blogger & co sul nostro mercato.

Questa volta il tema è la celebrazione dei 100 anni della mitica Countour bottle. E del bere alla bottiglia la Coke vista come fosse un bacio... a chi vuoi tu :-)

Ecco il package personalizzato, dotato di "spinner" per giocare, volendo all'adolescenziale gioco del bacio e della bottiglia...(mah :-)