martedì, maggio 06, 2008

Vodafone e Tim venderanno l'iPhone in Italia. Sarà una svolta per Internet Mobile?

In un susseguirsi di rumors, articoli, dichiarazioni semiufficiali, è ormai certo che l'iPhone arriverà in Italia entro fine anno, distribuito sia da TIM che da Vodafone.

Si attendono per oggi sul tardi (a mercati chiusi?) dichiarazioni ufficiali in merito, anche se Vodafone si è già esposta, come vedete da questa news di Bloomberg.

Particolarità per l'Italia (oltre ad essere uno dei mercati dove sarà introdotto l'iPhone 3G, un po' più cicciotto di quello attuale, si dice) è che il telefono non sarà come in altri paesi sottoposto ad un contratto operatore / Apple... ma i dettagli non sono chiari e si dice che comunque il telefono sarà con la SIM bloccata...

Al di là di questi dettagli, interessante riflettere sul fatto che (specialmente negli US) l'iPhone fa registrare strabilianti dati di accesso a Google e a YouTube.

Al di là delle ovvie domande sulla capacità della nostra rete di reggere un tale aumento di traffico dati mobile... c'è da domandarsi se anche in Italia l'iPhone potrebbe essere il punto di svolta nella diffusione e uso dell'Internet Mobile.

Chiaro - dipende tutto dai piani tariffari, che devono esser convenienti (o almeno accettabili) ma soprattutto chiari e semplici da capire - altrimenti si tratterà di un servizio di nicchia, per executive che vogliono fare i fighi con un telefono aziendale molto smart e i soliti privati - o smanettoni o sboroni (molti dei quali useranno l'iPhone come un comune telefono, il che, visto le potenzialità, le dimensioni e il prezzo, ha poco senso, da un punto di vista razionale)

2 commenti:

Michal (Seolab) ha detto...

In effetti in USA, ma anche in India il mobile e andato molto avanti e c'ha delle ottime prospettive con questo nuovo mezzo. Lato facilita di uso, sicuramente Iphone puo essere piu appetibile per un cervello Italiano medio, il quale ama il cellulare e odia per qualche motivo internet e computer. Lato tariffe? Eh, lascio senza commento

Anonimo ha detto...

Bello il pezzo su Apogeo di oggi.

Da dipendente Eurisko e ascoltatore di Melog l'ho trovato particolarmente interessante.

g