mercoledì, febbraio 17, 2010

Comunicazione Politica e codici a barre

Formigoni (pardon, Roberto, uno di noi, ovviamente) ha inserito i QR Codes nei suoi manifesti elettorali. 
A prescindere dal fatto che la vedo una cosa un filo macchinosa, si gioca sull'effetto "novelty" e si fa vedere quanto è più avanti il candidato
A quando l'uso della Realtà Aumentata? 

(a questo punto scatenatevi, anzi vi do già io le dritte per le battutacce: potrete parlare di codice a "sbarre" visti i politici presi con le mani nel sacco, o di Realtà Virtuale - che sarebbe quella in cui sembrano vivere i politici etc etc... ;-)

4 commenti:

Livio Milanesio ha detto...

vado un po' out of topic. il trend di quest'anno nelle campagne elettorali è il supergiovanismo. tutti con FB, il sito, un bel po' di autoironia (il consigliere Michele Dell'Utri fa campeggiare la scritta "non sono parente!" sulle sue affissioni)

E il Formigoni, pardòn il Roberto è abbastanza agghiacciante nella sua performance da FabriFibra (http://www.youtube.com/watch?v=8bjHNGAWVc0)

AAA Copywriter ha detto...

Coma avrebbe detto il buon Fantozzzi di villaggiana memoria, "per me è una boiata pazzesca". I codici QR sono inutili sui manifesti, e chi vuole votare Formigoni lo vota comunque. Dubito molto che un gimmick come quello possa scuotere qualche indeciso...

Alex

Daniel ha detto...

Io avevo pensato di inserire la data matrix nei manifesti di un evento che abbiamo organizzato qui a bolzano, ma i designer non ne erano molto convinti :) e poi credo che oggi sia una cosa ancora un po' poco capita dalla gente. Il fatto che però i politici si lancino nel supergiovanismo non mi pare di per sé una cosa negativa. Anzi, finalmente sdoganiamo un po' di novità tecnologiche senza che vengano demonizzata (leggi Bruno Vespa e Emilio Fede, per i quali più rimaniamo retrogradi allo status quo, meglio stanno).

Alessandra Rossi ha detto...

Formigoni "Roberto, uno di noi" se la poteva risparmiare (ma gli slogan chi glieli inventa?).

Politici ed SN: ci ha provato l'anno scorso il ministro delle Politiche agricole Zaia: entra in Vinix Social Network (di settore) e capirai.. tutti i vignaioli e gli olivicoltori li' a commentare il suo post ed a chiedergli questa e quell'altra notizia o chiarimento.

Ma il ministro non ha risposto. Qualcuno per lui ha scritto che e' comprensibilmente troppo occupato per relazionarsi con noi.

..Ahem..

(Come si fa una faccina che scuote sconsolatamente la testa?)