domenica, dicembre 11, 2011

Il terrorismo del profilattico su Facebook, col finto figlio :-)


Beh, ricevere una richiesta di amicizia da un bebè (non ancora nato), figlio tuo fa una certa impressione.

Sorvolando la violazione di una serie di regole di Facebook (ad es. che inibiscono l'acceso  agli under 13), mi sembra una maniera creativa di spingere uno degli end benefit della categoria di prodotto.

Non avere figlioletti sparsi per il mondo che poi ti vengono a cercare sui Social Media ;-)

Il concetto è quello di creare falsi profili della tua versione "jr", che poi ti chiedono l'amicizia su FB. E ovviamente inserire un link al sito di Olla, il produttore brasiliano di condom che sta dietro all'operazione...

Da notare che tutta l'operazione è stata fatta "a mano" - quindi con un investimento di tempo e lavoro non indifferente - compatibile però con le logiche del Buzz... sperando che l'operazione venga viralizzata e amplificata, giustificando così l'elevato costo per ogni persona contattata ;-)

(oddio, si potrà dire "preservativo" sul blog? Dopo i chiari di luna della RAI per la giornata mondiale contro l'AIDS, non vorrei mai dire una cosa che è proibita...)




2 commenti:

Beppe ha detto...

Mi piacerebbe sapere se nella campagna viral era prevista una landing page html o hanno indirizzato tutto il traffico sul loro *sitaccio* flash (senza nemmeno url nominali). si sa nulla? grazie mille!

Roberto Venturini ha detto...

Mah, da quel che ho potuto vedere andavano dritto sul sito...-ma non ho ricevuto il fake