lunedì, settembre 14, 2009

Social Lending: Parte Prestiamoci, Zopa fa Zopa 2?

Questa faccenda del Social Lending, che tanto interesse ha generato nelle persone (e probabilmente non poche questioni ha suscitato in altre sedi, per dirla così), sembra proprio stia andando avanti.

Dopo un lungo periodo di lavoro abbastanza sottotraccia, è ufficiale: Prestiamoci, operatore Italiano di prestiti P2P parte questo mese, avendo ottenuto le dovute autorizzazioni da parte della Banca d'Italia.

La notizia è stata resa ufficiale attraverso la loro newsletter agli iscritti al sito... a quanto pare una nutrita platea di persone pronte a dare fiducia a questo servizio alternativo (o forse meglio dire complementare...) a quello delle banche tradizionali.

Per quanto invece riguarda Zopa, l'operatore sta lavorando per risolvere il problema del blocco che gli è stato imposto. Il problema, lo ricordo, non è stato sul lato dei prestiti ma sul lato della raccolta di denaro...

In estrema sintesi quando si davano i soldi a Zopa, questi li tenevano lì per un po' di tempo in attesa di decidere a chi prestarli... e qui scattò il problema: se certamente c'era l'autorizzazione a fare i prestiti, mancava l'autorizzazione a tenere bloccati questi soldi... (scusate l'approssimazione).

A questo punto, a quanto comunica Zopa, stanno lavorando per trovare una soluzione tramite un accordo con operatore autorizzato alla parte di raccolta e deposito del nostro contante (già individuato).

Per poter però ripartire dovranno costituire una nuova entità giuridica etc etc... diciamo una Zopa 2.

Da vedere quanto lo stop imposto dalle autorità avrà danneggiato la loro credibilità; sicuramente da tutto questo pasticcio, Prestiamoci -che si è mosso direi con molta più cautela (ha stretto un accordo con Banca Sella) - rischia di trovarsi fortemente avvantaggiato... anche se credo che nel nostro mercato ci sia potenzialmente abbondante spazio per entrambi gli operatori.

Prossimamente dunque proverò anche Prestiamoci, non appena aprono la raccolta, poi vi saprò dire; e comunque quella del Social Lending mi sembra proprio una bella idea, non solo di business ma anche, come dire, dal punto di vista etico e morale...

1 commento:

giovanni ha detto...

Ebbene si…siamo in dirittura di arrivo!
Malgrado il nostro sforzo di lavorare ‘sottotraccia’, ormai e’ venuto il momento di scoprire tutte (o quasi) le carte.
Partiremo nel giro di un paio di settimane…giusto il tempo di fare un ritocco formale e sostanziale del nostro sito , e di definire gli ultimissimi dettagli operativi.
Siamo ansiosi di confrontarci con le persone che con grande entusiasmo hanno aderito al Prestito tra Persone, proponendo un modello che nasce ‘ad hoc’ per la comunita’ italiana.
Non vediamo l’ora di poterti avere tra I nostri prestatori!
Giovanni - Team Prestiamoci